fbpx

Trovare un lavoro o proseguire gli studi? È questa una delle domande più frequenti che ci si pone dopo aver terminato l’Università. Se l’obiettivo è di investire nella formazione per avere maggiori opportunità lavorative, ci si può iscrivere a un Master oppure a un corso di perfezionamento. Per quanto il possesso della laurea sia d’aiuto per trovare lavoro, fare un Master si rivela una scelta particolarmente vantaggiosa per vari motivi.

Perché scegliere un Master? Le ragioni per le quali decidere di frequentare un Master possono essere riassunte nei seguenti punti:

  • Investire nel proprio futuro;
  • Emergere nel mercato del lavoro;
  • Ottenere più di una qualifica;
  • Perseguire i propri obiettivi in maniera più approfondita;
  • Contribuire alla conoscenza del mondo;
  • Fare networking;
  • Incrementare maggiormente le proprie prospettive finanziarie;
  • Possibilità di raggiungere il riconoscimento accademico.

Conviene fare un Master?

Prima di rispondere a tale interrogativo, occorre fare una precisazione. Esistono due tipologie di Master: i Master universitari e i Master non universitari. I Master universitari sono soggetti a disposizioni di legge e sono parte integrante del sistema universitario. Quelli non universitari sono erogati da enti formativi privati, che ne definiscono autonomamente le caratteristiche.

Chiedersi solo perché scegliere un Master non basta. Tornando alla domanda iniziale e guardando alle statistiche, emerge che a un anno dal conseguimento del Master, l’86% degli intervistati ha trovato un’occupazione. A dirlo è il rapporto 2018 di Almalaurea sui Master italiani, secondo cui la metà dei soggetti intervistati ha trovato anche un contratto a tempo indeterminato dopo aver frequentato il Master. Solo la laurea, invece, assicura lavoro al 73% dei ragazzi.

Naturalmente, oltre a comprendere perché scegliere un Master, è necessario essere consapevoli del fatto che tale scelta implica dover fare i conti col portafoglio. I Master universitari ad esempio richiedono costi medi superiori ai 5000 euro annui.

Tuttavia, solo un posto su cinque, secondo i dati di Almalaurea, è coperto da borsa di studio o finanziamento di supporto. Il 9,3% ha potuto contare sulla copertura totale dei costi di iscrizione. Il 19% dei finanziamenti è stato erogato dall’Università, il 46% da altri enti pubblici e il 26% da enti privati.

Capire perché scegliere un Master è particolarmente significativo per sapere quali obiettivi raggiungere al termine del proprio percorso accademico.

“Tirocini in aziende, istituzioni culturali ed enti pubblici possono dare una marcia in più sul mercato del lavoro”.

Rispondere in maniera esaustiva di fronte alla domanda “perché scegliere un Master?”, o nello specifico sul fatto se sia meglio un Master universitario o non universitario non è facile. Trovare delle risposte univoche a favore dell’uno o dell’altro è quasi impossibile.

È chiaro che gli enti pubblici prediligono una formazione universitaria, mentre gli enti privati danno maggior rilievo alla formazione privata. Un attestato di Master universitario avrà una certa valenza in un concorso pubblico; un attestato rilasciato da un Ente di formazione privato conterà maggiormente all’interno di una selezione condotta in azienda. Inoltre, trasferire ai partecipanti una formazione appetibile sul mercato del lavoro è uno dei compiti principali dell’ente privato.

Quando si sceglie un Master, non bisogna fermarsi solo al “nome” dell’ente, ma valutare programmi e partnership. Il Master è quindi anche un’opportunità per conoscere più da vicino settori simili o paralleli rispetto a quanto affrontato durante il percorso accademico, con approfondimenti su temi per i quali in realtà non esiste una laurea, nemmeno specialistica. Il tutto per rendere il proprio profilo il più completo possibile.

Un Master sul proprio curriculum rappresenta, quindi, un valore aggiunto nei processi di selezione in fase di colloquio. Spesso, coloro che hanno frequentato un Master rimangono a lavorare proprio nell’azienda nella quale hanno svolto il tirocinio previsto, anche se naturalmente avere un posto sicuro nell’immediato non è così facile.

Come scegliere un Master

Sapere perché scegliere un Master, ma soprattutto scoprire se abbiamo scelto il giusto percorso, aiuta a maturare una maggiore consapevolezza su cosa si vuole fare nella vita e quali sono le competenze maggiormente richieste dal mercato del lavoro.

Ciò che conta è che la scelta effettuata corrisponda all’obiettivo prefissato. Occorre poi considerare una serie di elementi:

  • L’affidabilità dell’ente;
  • Il placement;
  • Informazioni sui docenti;
  • Il costo. 

L’obiettivo del Master è quello di garantire non solo una certa formazione, ma la possibilità di offrire agli studenti maggiori prospettive occupazionali, che sono molto legate alle proprie forze e competenze.

Oltre a capire perché scegliere un Master, l’importante è fare una scelta che rispecchi i propri obiettivi, coerentemente con la propria formazione, attraverso idee chiare su cosa si intende fare in futuro.

Autore: Angela Menna

 

Vuoi fissare un incontro con una delle nostre Career Coach per avere informazioni sui Master non universitari? Clicca sulla città di tuo interesse oppure scrivi a info@radar-academy.com

MILANOTORINOBOLOGNAVERONAROMANAPOLIPESCARABARI CATANIASALERNO

 

Menu