fbpx

Intraprendere un percorso lavorativo nelle Risorse Umane è il sogno di molti giovani, in quanto si tratta di un settore che offre ottime opportunità e prospettive. Al contempo, però, per lavorare in questo settore sono richieste competenze sempre più specifiche dalle aziende.

Occorre, innanzitutto, capire cosa significhi realmente cimentarsi nel settore HR, cercando di scoprire cosa fa realmente chi lavora in questo ambito. Ad oggi, ci sono numerose figure che lavorano nella gestione delle risorse umane.

Si sente spesso parlare di HR Assistant, ma di cosa si occupa nello specifico questa figura? Quali sono le sue principali responsabilità?

HR Assistant chi è e cosa fa

hr assistant cosa fa

E’ la figura di supporto all’HR Manager incaricata alle attività gestionali e operative nell’ufficio delle risorse umane, relativamente alla ricerca e alla selezione del personale, all’accoglienza e inserimento dei nuovi assunti e alla formazione dei dipendenti. Lavorare nelle Risorse Umane vuol dire assicurare una corretta gestione del personale tale da risultare funzionale agli obiettivi stabiliti dall’azienda. Il grado di specializzazione è legato prettamente alle dimensioni dell’organizzazione presso cui si lavora e alle modalità di divisione del lavoro.

Tornando all’HR Assistant, le attività svolte da questa figura possono essere così sintetizzate:

  • Svolge attività di confronto con l’HR Manager durante la valutazione delle esigenze organizzative;
  • Pubblica annunci, organizza colloqui, gestisce la fase di selezione, il data base e l’archivio dei candidati;
  • Offre supporto su situazioni amministrative;
  • Elabora piani di formazione e la documentazione utile per assunzioni e trasformazioni contrattuali;
  • Individua eventuali criticità relative al personale, facendole presenti all’HR Manager;
  • Gestisce le esigenze dei dipendenti;
  • Conduce ricerche attraverso dati per elaborare reports e statistiche.

“Nell’immediato – spiega Luca Solari, docente di Organizzazione aziendale all’Università degli Studi di Milano in un’intervista rilasciata ad ‘HR Link’ – vedo un HR Manager molto più concentrato sull’attività di scouting e conoscenza delle tecnologie che si stanno sviluppando in questo ambito e meno concentrato sui processi tradizionali. Immagino che ampia parte dei processi tecnico-amministrativi in ambito HR saranno svolte da soluzioni tecnologiche, sviluppate da provider e acquistabili sul mercato; questo consentirà a chi si occupa di risorse umane di dedicare più tempo alle funzioni strategiche: sviluppo, innovazione, formazione e miglioramento delle competenze, relazioni industriali.”

Nell’ambito della ricerca del lavoro, riferendosi ai giovani, Solari aggiunge: “Suggerisco di continuare a mandare il cv. In un futuro non tanto lontano si consolideranno altre forme: video cv, interviste e mini-siti. Bisognerà essere maggiormente accorti alla presenza in rete. Ci sono già algoritmi in grado di elaborare profili, sulla base di informazioni presenti in rete.”

“Sicuramente, – commenta – i processi saranno gestiti con maggiore rapidità ed efficienza. E cambieranno anche: pensiamo solo all’impatto di Skype per i colloqui di lavoro a distanza. Ma il vero miglioramento sarà un effetto indiretto delle tecnologie, che porteranno a una riprogettazione dei processi su basi nuove, con l’adozione di nuovi criteri e l’abbandono di vecchie modalità.”

Come diventare HR Assistant

Una laurea in materie umanistiche, un’ottima conoscenza della lingua inglese e una buona padronanza dei sistemi informatici sono gli elementi preferenziali per cimentarsi nel settore delle risorse umane. Quanto alla figura dell’HR Assistant, sono richieste anche una discreta conoscenza dell’ambito delle risorse umane, doti di riservatezza e precisione.

Per effettuare tutti i compiti elencati, è necessario possedere un livello di istruzione universitario in materie di indirizzo socio-psicologico, accompagnato preferibilmente da un corso di specializzazione post-laurea. Inoltre, per poter far accrescere le competenze necessarie in questo settore, è fondamentale sapere cosa studiare. Il percorso di studi consigliabile è il seguente:

  • Studi universitari: lavorare nelle HR richiede almeno aver conseguito una laurea triennale o magistrale, in genere scegliendo un percorso di studi umanistico, con specializzazione in psicologia. Tuttavia, non mancano esperti in questo settore che hanno una formazione economica o giuridica;
  • Master in Risorse Umane: proseguire con un percorso di studi di alta formazione professionale può essere considerato a tutti gli effetti un valore aggiunto al proprio bagaglio di conoscenze e competenze professionali;
  • Corsi di specializzazione e aggiornamento: essere costantemente aggiornati nel settore HR è particolarmente significativo per poter essere maggiormente competitivi e produttivi sul mercato del lavoro.

Dopo aver concluso il proprio percorso accademico, scegliere un Master in Management delle Risorse Umane altamente qualificato è fondamentale, ma non basta per essere assunti nel settore HR.

Che si voglia diventare HR Assistant o che si scelga di lavorare in questo ambito, occorre dimostrare di avere le giuste motivazioni, come anche un valido bagaglio di soft-skills (ad esempio capacità organizzative, di negoziazione e di problem-solving, doti comunicative e di relazione).

Un professionista delle Risorse umane deve essere a conoscenza del funzionamento dell’organizzazione aziendale, degli orientamenti strategici dell’impresa e degli obiettivi di crescita. Da non sottovalutare poi anche la necessità di conoscere almeno una lingua straniera e la capacità di utilizzare le tecnologie informatiche, fondamentali per garantire una gestione dell’attività lavorativa in maniera efficace.

Lavorare nelle Risorse Umane, richiede, infine, una buona conoscenza delle dimensioni legali e normative, considerando che si tratta di elementi presenti nelle dinamiche aziendali. Non è un caso, se oggi, spesso, si arriva a raggiungere posizioni di rilievo in azienda grazie ad esperienze consolidate sia nel settore della finanza che in quello legale.

Autore: Angela Menna

 

Vuoi lavorare nelle Risorse Umane? Fissa un incontro con una delle nostre Career Coach per avere maggiori informazioni sul percorso da intraprendere! Clicca sulla città di tuo interesse oppure scrivi a info@radar-academy.com

MILANOTORINOBOLOGNAVERONAROMANAPOLIPESCARABARI CATANIASALERNO

Menu